Osservatorio cristiano

zero paura

Chi non ha mai avvertito il morso della paura? Apprensione ed ansia che affollano la mente accompagnate da quella sgradevole sensazione che afferra lo stomaco. Tutti abbiamo provato e proviamo paura; questa ci è utile perché ci costringe alla prudenza e ad evitare il pericolo. Può però diventare talmente ingombrante e persistente da condizionare le nostre giornate, rovinandole, cambiando la nostra visione della vita, del presente e del futuro.

A scuola la paura di rimanere da soli, forse a casa la paura che le cose in famiglia non si sistemino; paura di fallire, paura di essere delusi e feriti, paura del futuro perché tutto oggi sembra così instabile e imprevedibile, paura della malattia, paura della morte…

Diciamoci la verità: è inevitabile avere paura. Cerchiamo di solito di mostrarci sicuri agli altri, ma dobbiamo ammettere che davanti a tante cose ci sentiamo così impotenti! Se solo ci fosse un modo per essere sicuri che tutto andrà bene, che tutto si risolverà, che le cose che desidero e di cui sento di avere disperato bisogno arriveranno, che le cose brutte della mia vita cambieranno… qualche volta qualcuno usa queste parole per rassicurarci, ma non è così convincente! Se solo ci fosse un modo…

 

Un modo c’è!

O meglio, c’è Qualcuno che può darci sicurezza e placare le nostre paure. Ovviamente stiamo parlando del Signore. Lui è più grande di noi, più saggio di noi, infinitamente più affidabile di chiunque altro. È in grado di vedere molto più lontano di noi e può indirizzare i nostri passi e influenzare positivamente il nostro futuro.

Ti fidi? È essenziale imparare a fidarsi del Signore. Per quanto le persone attorno a noi possano essere affidabili, sbagliano e in qualche caso ci deludono, perché sono imperfette come noi… ma del Signore puoi fidarti ciecamente! “Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno” (lettera agli Ebrei 13:8).

La nostra paura è dovuta in gran parte al fatto che non ci sono certezze… è per questo che Gesù rappresenta una fantastica eccezione in questo elenco lunghissimo di cose che non ci danno alcuna garanzia! Nella misura in cui imparerai a fidarti di Lui, vedrai il Signore prendere il volante della tua vita e condurla: “Il Signore è il mio pastore: nulla mi manca” (Salmo 23:1). Ma è davvero possibile essere completamente liberati dalla paura?

Zero paura

Meglio essere onesti e mettere le mani avanti: la vita non è una passeggiata e, anche con Gesù, di cose che ci faranno paura ne incontreremo. Ma allora c’è davvero un momento in cui la paura viene azzerata?

C’è un posto in cui mi sentirò perfettamente al sicuro? Il posto lo conosco, lascia che te ne parli. Anzi, lascia che te lo “mostri”.

Leggi la conclusione dei quattro Vangeli: tutti parlano del modo in cui Gesù è stato crocifisso, morendo al nostro posto. Sulla croce Gesù fu solo e impopolare, abbandonato da tutti i Suoi amici, spogliato, umiliato, insultato, ferito, sofferente, sconfitto (apparentemente!) e condannato a una lenta agonia che Lo avrebbe condotto a morte. La croce è la somma di tutte le nostre paure, ma Gesù se ne è fatto carico e queste sono morte con Lui! Lo stesso Gesù che dopo tre giorni è risuscitato e che oggi ti chiede di fidarti di Lui.

Qualcuno che ti capisce (davvero)

Aggiungiamo che, proprio perché si è fatto carico di tutte le nostre paure, nessuno meglio di Gesù può capirci, calandosi nella buca in cui ci costringono le cose che ci terrorizzano. Quando ti senti isolato e incompreso, sappi che puoi rivolgerti a Gesù avendo la certezza di essere capito!

“Infatti non abbiamo un sommo sacerdote che non possa simpatizzare con noi nelle nostre debolezze, poiché egli è stato tentato come noi in ogni cosa, senza commettere peccato” (Ebrei 4:15).

Ecco, quando in preghiera ti trovi di fronte al sacrificio di Cristo, puoi essere perfettamente compreso, le tue paure annullate e sostituite dalla pace e dell’abbraccio di Dio. Zero Paura.

“Ho cercato il Signore, ed egli m’ha risposto; m’ha liberato da tutto ciò che m’incuteva terrore” (Salmo 34:4).

Andrea M. Bisconti

 

Cristiani Oggi – aprile 2022