Che cosa richiede da me Gesù?

Non puoi offrire molto a Gesù: non puoi offrirGli le tue buone azioni, perché sono davvero troppo povere e limitate; non puoi offrirGli i tuoi buoni sentimenti perché non sono mai davvero “buoni” e risultano essere sempre inquinati da egoismo, orgoglio, ipocrisia e da tutti quegli altri che vanno sotto il nome di “cattivi” sentimenti; non puoi offrirGli le tue capacità, perché sono misere ed insignificanti di fronte a Chi può ogni cosa; non puoi neanche offrirGli una vita di santità, perché una tale realtà non ti appartiene minimamente…
Eppure Gesù rappresenta la tua unica via di salvezza e grazie a Dio, tu sei perfettamente in grado di rispondere al Suo invito e di decidere liberamente se accettare o rifiutare la Sua proposta. Infatti Egli si aspetta soltanto che tu riponga la tua fiducia in Lui, in ciò che Egli ha fatto morendo al posto tuo sulla croce e che Lo riconosca d’ora in poi come l’unico Signore della tua vita. Significa scegliere di ricominciare da capo con un nuovo obiettivo, quello di fare ogni giorno ciò che Egli preferisce, con la certezza che Dio non sarà più un entità pronta a condannarti, ma Colui che si prenderà cura di te come un Padre che ama il proprio figlio.
Non hai bisogno di indossare una maschera o di fingere virtù che non hai: tu puoi venire a Gesù così come sei e lasciare che sia Lui a trasformarti.

Chiudi il menu