Ciò che siamo oggi lo dobbiamo esclusivamente all’amore di Dio e per raccontarlo non possiamo non ricordare…

chi eravamo

La nostra era una vita, come si dice, normale. Ognuno di noi aveva la sua: c’è chi viveva nell’agio e chi nella povertà, chi aveva un lavoro e chi no, chi una vita facile e chi molto sofferta. Ma, anche se qualcuno tra di noi si riteneva un credente, nessuno in realtà aveva un vero rapporto con Dio: tutti eravamo senza Dio.

Ora in comune abbiamo anche qualcos’altro:

l’incontro col Salvatore

Un giorno, sulla nostra strada, abbiamo incontrato Gesù.

In un periodo particolare della nostra vita abbiamo cominciato a sentire più forte un vuoto nella nostra esistenza. Un vuoto che niente riusciva a colmare. Era il bisogno sempre più urgente di conoscere l’amore soprannaturale del nostro Creatore. La ricerca sincera della verità ci ha resi sensibili, capaci di ascoltare la voce di Gesù. Una voce che ci parlava da tempo, ma che non riuscivamo e non volevamo riconoscere. La sua voce, la sua presenza, la sua verità, il suo amore penetrarono in noi grazie allo Spirito Santo. Questo ci portò alla resa. Anche noi, che fino a quel momento pensavamo di non esserlo, ci sentivamo dei peccatori di fronte a Lui. Come avevamo potuto vivere lontano da Lui fino ad allora? Ci sentivamo responsabili della Sua morte sulla croce. Ed era proprio così. Lui lo aveva fatto per amore nostro, per offrirci la vita eterna, quella che passeremo con Lui.

Il Suo amore era così grande da perdonarci ogni genere di peccato e capimmo che ci amava così come eravamo e che ci rendeva liberi attraverso

la salvezza

Da allora sperimentiamo le meraviglie della guida, dell’aiuto, del conforto e della saggezza dello Spirito Santo. La nostra vita cominciò a cambiare da quel giorno, giorno in cui decidemmo di dedicarla interamente a Lui. Ecco cos’era la salvezza, ecco cosa voleva dire essere veramente liberi, ecco cosa voleva dire nascere di nuovo!

Una cosa era certa: ciascuno di noi sapeva di non meritare niente di tutto ciò. Ciò era avvenuto solo per grazia, per il Suo amore per noi. L’unica cosa che noi avevamo fatto era accettare il Suo dono. Gratuitamente avevamo ricevuto e gratuitamente cominciammo a dare. Come potevamo non comunicare la felicità, la liberazione e la sconvolgente verità de

il messaggio del Vangelo

Fu l’amore per Gesù che ci mise in movimento. Ci sembrava assurdo lasciare che il Suo sacrificio non fosse conosciuto da tutti. Eravamo sotto una nuova luce: la luce! E sotto quella luce non ci sentivamo migliori, anzi! Ma proprio per questo potevamo capire di più gli altri, potevamo amarli di più! Per questo non perdevamo occasione di presentare il piano di salvezza che Dio ha preparato per tutti noi. Per questo abbiamo deciso di fare questo sito.
Dio non ha scelto gli angeli per portare il messaggio della salvezza nonostante gli angeli siano esseri puri, perfetti e messaggeri per eccellenza. Dio ha scelto gli uomini che, passando dalla morte alla vita spirituale, possono capire la condizione di chi è senza Dio.
Questo ci ha sorpresi, così come ci meraviglia la Parola di Dio che è

la Bibbia

Come un figlio ha bisogno del latte materno o dei consigli del papà, così noi cominciammo a non poter fare a meno di cibarci del pane quotidiano di cui ogni uomo ha bisogno: la Parola di Dio. La Bibbia che prima ci risultava incomprensibile o semplicemente un libro storico, perfino ricco di fantasia e di storie affascinanti, ora si rivelava a noi in ogni rigo, in ogni parola come una carezza per la nostra anima. Ora la riconoscevamo finalmente come la voce del nostro meraviglioso Creatore, che ci parlava personalmente. D’improvviso il velo che celava i significati della Bibbia, grazie allo Spirito Santo, era svanito e davanti a noi non restava che il nettare della verità. Quella verità assoluta che cercavamo era lì: Dio ce la mostrava e mai avremmo potuto pensare che fosse così bella. Dio ci amava singolarmente, personalmente e ci dimostrava quanto desiderasse parlare con noi e farci giungere fino a Lui per l’eternità, senza più lacrime, senza più paure e dubbi, per l’eternità. Ogni cosa nella vita di ogni giorno confermava miracolosamente ciò che la Bibbia affermava accrescendo la nostra fede. Anche ciò che non capiamo, o che con occhi umani ci sembra improbabile lo accettiamo comunque sapendo che gli occhi della fede non mentono perché la Bibbia è la parola di Dio dall’inizio alla fine, non c’è niente che sia lì per caso o di meno vero.

Gesù è la Parola fatta carne ed è la Via, la Verità e la Vita.

Abbiamo scelto così di

camminare con Dio

Se prima il mondo voleva confonderci proponendoci vari intermediari per giungere a Dio, ora sappiamo con chiarezza che Dio vuole avere un rapporto diretto con noi. Con Lui abbiamo cominciato quindi a confidarci, a parlare, a chiedere sapendo di poter ricevere poiché è Dio e può ogni cosa e non ci priva di nulla che può essere utile per il bene della nostra anima. Sappiamo che Dio non si disturba se gli sottoponiamo anche le nostre più piccole questioni. Dio vuole che noi lo coinvolgiamo anche nelle nostre più piccole scelte. Dio ci ama ed è geloso se non lo mettiamo al primo posto perché sa che se così non fosse ci priveremmo delle sue benedizioni. Lo Spirito di Dio è la nostra guida, il nostro aiuto, il nostro conforto. Attraverso la preghiera parliamo con Dio e Dio parla con noi ed è così che possiamo capire meglio il Suo piano per noi.

Come un uomo non può essere vivo senza Dio così un cristiano non può stare senza

la Chiesa

Dio non ci ha donato la vita eterna facendoci diventare dei supereroi. Dio ci ha creato bisognosi di Lui e degli altri credenti che, come noi, hanno affidato la loro vita a Lui. E se ha voluto costituire una Chiesa è perché ci considera come membra di un solo corpo. Ogni membro ha la sua funzione e le sue qualità, ma non può vivere separato dal corpo. Ognuno di noi, anche se apparentemente inutile ed incapace, nelle mani di Dio diviene uno strumento prodigioso.
Molti di noi sdegnavano il fatto di aggregarsi ad un gruppo. L’orgoglio e la nostra presunzione ci portavano a snobbare le forme di aggregazione e le denominazioni, ma la conoscenza della verità, l’amore dei fratelli, e soprattutto l’amore per Gesù ci ha presto resi desiderosi di far parte della Sua Chiesa accettando di piena e consapevole volontà il battesimo in acqua. Chi può vergognarsi di far parte del Popolo di Dio?

Dio attraverso la Chiesa ha voluto dare ai suoi figli un riparo spirituale, una fonte di benedizioni.

La denominazione della nostra chiesa è

CHIESA CRISTIANA EVANGELICA ADI

Il giorno della Pentecoste Dio manifestò al mondo la Sua Chiesa.

E quella la Chiesa che prendiamo come modello, la Chiesa voluta da Gesù che non può cambiare

con i tempi, adeguarsi a questa o quella filosofia, che non distorce la verità per piacere e

convincere le folle e che si affida alla guida e alla potenza dello Spirito Santo .

Gesù ha affidato alla Chiesa una missione :” Andate per tutto il mondo e predicate l’evangelo ad ogni creatura “.

La Chiesa cristiana ha il compito di proclamare il messaggio che Dio ha per te. L’unico che può salvare la tua anima.

Chiudi il menu