SCIAME SISMICO A POZZUOLI

Uno sciame sismico particolarmente intenso ha alzato l’allerta da diverse ore nell’area flegrea dove insiste la città di Pozzuoli, biblicamente nota per lo sbarco dell’apostolo Paolo e dove si trattenne per una settimana (Atti, cap 28).

È in corso di preparazione un vertice governativo sulla sicurezza per un focus sul fenomeno in atto. Finora tanta paura e preoccupazione, ma grazie a Dio, non si registrano feriti bensì soltanto danni a strutture o cose.

Le famiglie dei credenti delle nostre comunità non hanno riportato disagi e così le comunità come quelle di Quarto, Bacoli-Fusaro, Fuorigrotta e Monterusciello.

Il locale di culto della comunità di Pozzuoli ha però riportato diversi danni strutturali. Le Autorità Competenti valuteranno a breve l’agibilità del locale; al momento le riunioni della comunità di Pozzuoli si terranno presso la missione di Monterusciello, che è a cura della chiesa di Quarto (NA).

Stop all’accesso alle scuole e alle aree turistiche, chiuse per consentire agli “addetti ai lavori” di gestire l’emergenza in piena sicurezza; 25 i luoghi archeologici, da Cuma al Museo di Baia a Bacoli, fino all’area sommersa di Baia che saranno interdette fino a nuova comunicazione.

Nelle prossime ore saranno attivi dei punti di accoglienza per gli abitanti dell’area puteolana con letti e bagni chimici.

Vogliamo pregare che in tutto questo si possa riconoscere che il Signore ha il controllo di ogni cosa. Preghiamo per coloro che sono impegnati nella gestione dell’emergenza e per la serenità della popolazione coinvolta.

 

Dalla Redazione del Notiziario ADI